Mercatini di Natale

Storia della Sit Com

La Storia della Sit-com

Per comodità si è portati a pensare che la nascita della sit-com, come genere di intrattenimento, sia da ricercarsi nella prima trasmissione di questo genere mai andata in onda. La data convenzionale è dunque il 12 Gennaio del 1926, giorno esatto in cui venne trasmessa, via radio la prima sit-com della storia, la quale, per un semplice errore nell'orario di programmazione, nonostante venne trasmessa per ben due anni, non ebbo comunque molto successo.

La giusta formula per il successo delle sit-com radiofoniche (e poi per quelle televisisve) venne trovata successivamente: queste brevi commedie iniziarono dunque ad essere trasmesse all'ora di cena, quando le famiglie, riunite per il pasto, si radunavano ascolando, per divertimento e conforto, i programmi radiofonici. Anche in questo caso, le sit-com riuscirono a fare breccia nel cuore delle famiglie, raccontando loro storie di altre famiglie borghesi che, come loro, di trovavano ad affrontare la dura vita del dopoguerra. Ecco la nascita delle Domestic comedies.

Sit-com e radio proliferano fino agli anni '40, quando l'avvento delle televisioni mette in sierio pericolo la sopravvivenza delle radio, ma, ovviamente, non quella delle sit-com: queste, infatti, da semplici trasmissioni radiofoniche, divengono rappresentazioni in carne ed essa sotto le sembianze degli attori.

Negli anni '50 si assiste alla nascita delle prime Workplace comedies ed il decennio successivo segna invece l'avvento delle tecnologie; ecco allora effetti speciali, magie e situazioni quasi grottesce fino agiungere ai primi cartoni animati fatti su misura di sit-com.

Se negli anni '70 troviamo il riaffacciarsi delle Domestic Comedies, con un'aggiunta di ironia; negli anni '80 scoprima il vero e proprio fiorire delle sit.com: sono gli anni d'oro del genere e delle tv che lo trasmette. A questo punto, però, la sit-com non è più un fenomeno di produzione esclusivamente americana, bensì anche europea.